Di noi

Origine del nome Matulji

Il nome “Matulji” appare nelle fonti scritte verso la metà del XVII secolo, e proviene dal cognome Matulja, originariamente scritto come Matuglia. La forma plurale del nome Matulja ha dato il nome a quello che originariamente era un piccolo casale ai piedi della località di Frlanija. Già all’inizio del XIX secolo il casale risultava nei documenti ufficiali scritto nella sua forma odierna – Matulji. Analogamente all’esempio citato poc’anzi, nelle fonti storiche troviamo vari cognomi (Brajan, Frlan, Pobar, Slavić…) che hanno dato il nome a numerosi paesi e località del circondario di Kastav.

Comune di Matulji

Il comune di Matulji quale unità d’autogoverno locale è stato costituito il 10 aprile 1993. Fino ad allora il suo territorio faceva parte integrante del comune di Opatija. Lo stemma triangolare è diviso in tre campi blu, in ciascuno dei quali si trova una campana d’oro poiché il comune di Matulji è famoso per gli scampanatori di cui ci sono nove gruppi.
Lo stemmaMatulji, il centro

Popolazione e centri abitati

Dal censimento della popolazione del 2001 è visibile che sul territorio del comune di Matulji vivono 10.544 abitanti con una densità media di 59,73 abitanti per km². Centri abitati: Matulji (Antončićeva ulica, Cesta 43. istarske divizije, Cesta dalmatinskih brigada, Cesta Dušana Mavra, Cesta Osojnaki, Cesta Šime Juričića, Frlanska cesta, Gaj, Jankovićeva cesta, Jugova rebar, Kastavska cesta, Kružni put, Kvarnerska cesta, Marinčićeva ulica, Mavričićev put, Mihotićev prolaz, Nazorova ulica, Osojnaki, Partizanski put, Perasov put, Pionirska ulica, Popovićev put, Put Brdo, Put Luskino, Put Matka Mandića, Put Mileve Sušanj, Put Perinovo, Put Pubovo, Put Puhari, Put Rubeševo, Put Stanka Luksetića, Put Uroša Radeta, Put za Buč, Put za Trinajstići, Put Živica, Ruhčev put, Slavići, Stubište Mate Balote, Šetalište Drage Gervaisa, Šmogorska cesta, Trg Maršala Tita, Trtni, Ulica Antona Dubrovića, dio Matuljske ceste), Mihotići, Mihelići, Brdce, Bregi, Brešca, Jurdani, Jušići (Jušići, Put Draga, Ulica Pešćinica, Ulica Rupnjak), Kućeli, Lipa, Male Mune, Mali Brgud, Mučići, Pasjak, Pemani, Rukavac, Rupa, Ružići, Šapjane, Veli Brgud, Vele Mune, Zaluki, Zvoneća e Žejane.

Ubicazione e collegamento del traffico del comune di Matulji

Il comune di Matulji presenta un’ottima posizione poiché si trova nell’entroterra della Riviera di Opatija, nella zona settentrionale della Regione Litoraneo-montana; sul suo territorio si trovano due valichi di frontiera con la Slovenia molto trafficati. Il territorio del comune di Matulji è attraversato in direzione nordovest-sudest da un percorso naturale usato sin dai tempi più remoti che unisce la parte continentale dell’Europa centrale con l’Adriatico e rappresenta un punto importante per il traffico di persone e merci: è una delle più importanti vie di traffico a livello statale. La rete stradale del comune di Matulji rappresenta un nodo molto importante perché è attraversata da tutte le viabili che a nord la collegano attraverso la strada statale Rijeka-Matulji-Rupa con Lubiana e Trieste e a est con il centro di Rijeka per proseguire verso Zagreb, Split e Dubrovnik. A sud la rete stradale collega il comune di Matulji con Opatija, Lovran e prosegue verso Labin e Pula, mentre percorrendo la strada magistrale attraverso il Tunnel Učka è possibile raggiungere l’Istria centrale e settentrionale.

Clima e risorse geomorfologiche

La zona di Matulji presenta caratteristiche climatiche mediterranee influenzate fortemente dalle vicine montagne che danno origine ad abbondanti piogge, d’inverno la neve, e forti refoli d’aria fredda. Il vento predominante è la tramontana che soffia tutto l’anno, dalle 5 alle 8 del mattino e la sera dalle 21 alle 23. Il substrato geologico nella maggior parte del comune di Matulji è costituito da pietra calcarea del mesozoico e dolomite. Le alture e le cime delle montagne sono calcaree mentre le valli sono di dolomite. La valle che si estende da Veli Brgud a Rupa e Šapjane è divisa da un altipiano con cime che variano dai 700 ai 900 metri. La parte settentrionale del rilievo è caratterizzata da alture che raggiungono le quote di circa 700 metri d’altezza. Dominano due creste montuose in direzione nordovest-sudest, fra le quali si trova una valle nella quale sono ubicate le piccole località di Vodice, Mune e Žejane. Secondo i dati esistenti e le ricerche compiute in questo territorio, sono registrati un centinaio di grotte, ghiacciai e precipizi con corsi d’acqua attivi. In questa zona le più numerose sono le grotte. Sul territorio delle pianure carsiche si possono trovare delle grotte profonde 100 metri che non sono ancora state esplorate per intero.

Risorse idrografiche, biogeografiche e pedologiche

La zona del comune di Matulji è costituita prevalentemente da rocce carbonatiche permeabili e in minor parte da rocce clastiche impermeabili (flysch). Le sorgenti d’acqua sono di tanto in tanto attive e molto abbondanti nei periodi di forti piogge. In questa zona prevalgono i seguenti tipi di terreno: terra rossa su terreno carsico, terra arenaria su terreni di dolomite, terra marrone su pietra calcare, tipica terra rossa, e litosuoli.

Risorse paesaggistiche

La zona del comune di Matulji è prevalentemente ricoperta di boschi e terreno boschivo. Già questo dato rivela l’importanza del patrimonio naturale nell’ambito dell’area locale. La bellezza naturale della dolina “Breški dol” è stata proposta come bene da tutelare nella categoria di riserva botanica per la sua vegetazione dove, in uno spazio relativamente limitato, sono concentrate diverse comunità vegetali qui disposte secondo i fattori naturali. La grotta “Nad Zasten” nei pressi di Mune è stata proposta come patrimonio da tutelare nella categoria dei monumenti naturali, quale locus typicus del coleottero Machaerites nehaji.

<Patrimonio
<Ente per il turismo